Archive for agosto, 2004

31 agosto 2004

“Mamma, quando sorridi sei bellissima. Ti vengono anche le fossette!”

Che dire. Non è che servano troppe parole. Erica ha solo nove anni, ma la sua saggezza, a volte, e così disarmante e mi riempie di gioia. Mi ripaga di tutte le fatiche quotidiane e vi assicuro che lei è una piccola peste, una sensibilissima piccola peste.

<!–

–>

31 agosto 2004

Ci siamo. Una telefonata, poco fa, mi ha ricordato unamara realtà! Domani si ricomincia…Collegio docenti per sentire le ultime novità sulla riforma Moratti, che dovrò attuare ma che non approvo ed ho osteggiato in tutti i modi. E poi mercoledì prossimo via, si riparte! Chissa se i miei piccoli 42 diavoletti saranno felici di ritornare sui banchi o se, come la loro maestra, magari sarebbero stati volentieri a casina a giochicchiare ancora un altro po……

<!–

–>

31 agosto 2004

UNA FRASE DA NOBEL

“Il maschilismo è una malattia che attacca gli uomini, ma è trasmessa dalle donne. Ogni uomo oppressivo ha avuto una madre”.

Shirin Ebadi, iraniana, avvocato, Nobel per la pace.

Ho letto questa frase in unintervista e personalmente non sono daccordo. Credo sia troppo riduttivo dare sempre la colpa dellegoismo maschile ad una madre. Essere madre non è semplice; quotidianamente lo verifico sulla mia pelle; essere madre è gioia, ma richiede impegno, molta dedizione e tanto, tantissimo amore. Quello che non riesco a capire è perchè bisogna sempre e comunque colpevolizzare le madri….

Per fortuna io ho due figlie femmine!!!!

<!–

–>

31 agosto 2004

Amo in te
lavventura delle nave che va verso il polo
amo in te
laudacia dei giocatori delle grandi scoperte
amo in te le cose lontane
amo in te limpossibile
entro nei tuoi occhi come in un bosco
pieno di sole
e sudato affamato infuriato
ho la passione del cacciatore
per mordere nella tua carne
amo in te limpossibile
ma non la disperazione

nazim hikmet














<!–

–>

30 agosto 2004

vorrei un cervello meno “pensante”…il mio è sempre in movimento…un pensiero ne attira un altro e poi un altro e un altro ancora…tanto che a volte faccio fatica a seguire il filo dei pensieri…
mi addormento con la testa piena di pensieri e al mio risveglio, istantaneamente, ricomincia tutto di nuovo…ufff……



<!–

–>

28 agosto 2004

Adoro guardare il cielo stellato.
Godere della struggente bellezza del cielo stellato.
Le stelle sono un tappeto di delicati arabeschi che fanno da sfondo ai miei sogni.
Ogni notte è un miracolo che si ripete.




<!–

–>

28 agosto 2004

Voglio raggiungere quello stato di condensazione delle sensazioni che costituisce un dipinto.
Matisse



<!–

–>

27 agosto 2004

stasera sono malinconica…odio la malinconia….
<!–

–>

26 agosto 2004

I ricordi sono le tracce del nostro passato.
Le tracce della nostra vita vissuta: le gioie, gli amori, i dolori, le malinconie, le sofferenze che ci hanno resi e che ci rendono vivi.
I ricordi sono come rugiada che disseta il cuore.
I ricordi sono lessenza del nostro essere.





<!–

–>

26 agosto 2004

Pochi giorni per riposare, per “staccare” dalla solita quotidianità. Giornate passate a giocare con la mia piccola sulla spiaggia, a stretto contatto con la sua vitalità e solarità, che sono contagiose e benefiche. Lunghe passeggiate a cercare conchiglie, respirando lodore del mare. Momenti passati a scrutare la linea dellorizzonte, giocando ad immaginare “cosa cè al di là?”…e tante…tantissime risate….
I bambini sono stupendi, possiedono un incanto ed una gioia di vivere che noi adulti troppo spesso dimentichiamo di avere. La vita ci impone ritmi davvero stressanti e spesso perdiamo di vista il piacere della semplicità e delle piccole cose….



<!–

–>