Archive for giugno, 2011

22 giugno 2011

[ . ]

 


 

Sapere che c'è qualcuno, da qualche parte, dal quale ti senti compreso malgrado le distanze o i pensieri inespressi, fa di questa terra un giardino.

Anonimo

 

[immagine  di Misti]

<!–

–>

Annunci

18 giugno 2011


 

 

[…] Vedi, Nenona cara, come galoppa la fantasia? E sempre mi porta verso costruzioni molto democratiche, verso il senso semplice, elementare della terra e della povera gente. Mi accorgo che tutta la vita di città, di lusso, di movimento non ha lasciato su di me alcuna traccia, non ha per me nessuna importanza, la potrei perdere dall'oggi al domani senza dire ahi!: quel che non posso perdere è questo paese e questa casa, questi costumi di cotonina a fiori che sono più belli di tutte "les toilettes"». […]

Antonia Pozzi – Pasturo, 18 luglio 1938  da Lettere

 

[ immagine di Misti ]

<!–

–>

17 giugno 2011


 

dopo temporali
arcobaleni accolgono parvenze di armonie
nelle note a margine di pensieri vuoti  

[sono sempre un passo indietro, qualche volta prigioniera di una diversità che mi soffoca]

 

[immagine di Misti ]

<!–

–>

12 giugno 2011

[ tocca a noi ]

Marcetta degli gnomi al voto

Io sono uno
Ma sono tanti
Sono qualcuno che ti troverai
davanti
Quando arriverà il momento
Tutti in fila
Io sono uno, qualcuno e
centomila
E io ci conto
Perchè io conto
Se c'è da farsi contare, sono
pronto
Qui dove abito
Come mi chiamo
Son solo un numero, però
numero primo
Perchè ora è il tempo
Arrivano gli gnomi
Saremo tutti in fila ma saremo
tutti primi
Gli gnomi del risveglio
Nel tuo giardino vuoto
Io vado e voglio
Io vado e voto

Bruno Tognolini, da L'unità 12 giugno 2011

<!–

–>

2 giugno 2011

 

 

[ passaparola ]

<!–

–>