Archive for ottobre, 2011

29 ottobre 2011

[ apnea emotiva ]
 

mastico fatica e assimilo disagio.
l’affanno è un artiglio che scarnifica la misura delle ore.
graffi su ferite (ancora aperte) e umani limiti a comporre la voragine di incapacità creata.
cucio parole  di bene nella speranza che arrivino là dove vorrei che fossero, dove il bisogno chiama.
il ritorno è una fiamma in cui abita il cuore della solitudine…mani a perdere, nella quotidiana farsa messa in scena in un teatrino di maschere vuote.


[ immagine Francesca Woodman ]

<!–

–>

23 ottobre 2011

[ lame di luce ]

lame di luce
        
   [come piccole lucciole
                                                      perdute nei meandri della notte]

nell'intercalare del suono

                                              una mano accarezza le labbra

[ immagine Foto_di_Signorina ]
 

<!–

–>

18 ottobre 2011


Voce sola

Io dico che
– secondo me –
le parole non vedono
le parole non vedono mai abbastanza
sono due occhi
rimasti dietro un muro
sono il buio di una stanza
e quello che vedono, povere,
a vederlo mi fa quasi pena
non conta
rispetto alle cose che contano
rispetto alle cose che ci hanno detto
che sono vere.
A noi, timbrati in seme.

Pierluigi Cappello – Assetto di volo – Crocetti Editore

[ immagine di Foto_di_Signorina ]

<!–

–>

16 ottobre 2011

Qualcosa nel buio

L’altra notte ho messo la faccia nel buio
non c’era che la mia faccia non c’era niente
non si muoveva un solo rumore né una sola evidenza
animava al soprassalto, neanche il sospetto
di un’assenza concentrata in ombra
c’era solo la pressione del nero sugli occhi
con quella della nuca sul cuscino
e tutto attorno, qualcosa tutto attorno
conteneva quell’oscurità e me.

Pierluigi Cappello, Mandate a dire all’imperatore – Crocetti Editore

 

Una breve segnalazione su un numero de Il Venerdì della scorsa estate.
Un giovane poeta di cui ignoravo l’esistenza, vincitore del premio Viareggio per la poesia 2010.
Ho letto il libro ed ho lasciato che le parole cucissero fili di contenimento per l’anima, ho (ri)cercato nella poesia un ponte, tra me e il buio.
E nelle ombre il respiro si è fatto lieve, la sete di silenzio lenita dal sapore forte delle immagini vestite di sillabe in bianco e nero…un bianco e nero che mi ha colta di sorpresa per le intense sfumature a colori, nascoste tra le righe…

 

[ la foto è mia ]

<!–

–>

4 ottobre 2011

[ ombre ]

crudele il morso della solitudine
ghermisce la bocca del cuore

con denti famelici
strappa il fiato  alle ore dell'accanto

[ immagine Foto_di_Signorina ]

<!–

–>

1 ottobre 2011

 

Scrivere.
Dire.

tracciare segni diversi per parlare, raccontando(si).
…nel solco prodotto dalla matita sentire il calore della condivisione espandersi in cerchi concentrici [come il sasso sull'acqua] e stringerne il suono tra le dita.
e negli occhi. 


[ immagine Misti ]

<!–

–>