Posts Tagged ‘beatrice niccolai’

[per amore di vita]

22 novembre 2013

 

PER AMORE DI VITA

Come di neve
costeggio i giorni
per arrivare ogni sera
sempre più smarrita
al mio centro.

Rami spogli
annunciano l’inverno
e l’animale ferito
colora le sue impronte.

Tacere la vita
e innalzarla col solo inciampare
verso l’eucarestia del divenire.
È così eterno il risveglio.

Ho bevuto già
lunghe notti  insonni
e brindato al passato
sacrificando al destino
per Amore di vita
il manto nero dell’agnella
in un deserto piovoso
di neve bianca.

Beatrice Niccolai, Futuro Interiore

 

[ immagine di Misti ]

Annunci

[futuro interiore]

2 ottobre 2013

Futuro  interiore, è una lunga meditazione sulla nostra interiorità più intima e nascosta; l’interiorità che abbiamo coltivato, nutrito, coccolato, seminato, messo a dimora per far fiorire il giardino della nostra anima, giorno per giorno, ora per ora, lungo l’arco dei nostri passi , viaggiando sulle strade della conoscenza.

Beatrice lo fa con la Parola poetica, cucendo versi di grande spessore evocativo , restituendoci l’universalità della parola, insieme al senso della bellezza di un dolore intimo che avevamo  racchiuso in profondità e che prende forma attraverso le parole delle sue poesie. Non siamo più soli nel nostro sentire, ma ci sentiamo cum-presi e possiamo piangere, ridere, gioire o semplicemente tacere tanta è l’intensità della parola che “evoca il “nostro” futuro interiore.

Grazie Bea, per queste pagine cucite con ricchezza d’amore.
Grazie di cuore.

*

Qui:  Indépendance –  il blog di Beatrice Niccolai

Per chi volesse ordinare il libro: fidemdo@gmail.com

Per contattare l’autrice: beatriceniccolai@gmail.com

[la forza del perdente]

30 settembre 2013

 

LA FORZA DEL PERDENTE

Ora la collina non è più in fiamme,
il fiume si adagia sui sassi
e il canneto copre il passare dei giorni.

Ora è tempo d ripulire le pietre,
di sentire il profumo delle zolle
e di conservare i segreti della terra.

Radici lontane riaffiorano
con la forza dei ricordi.

La stessa forza del filo d’erba.
La stessa forza del perdente
che non teme la sconfitta.

Il bisogno
ritarda solo la pioggia.

Lo senti urlare in silenzio?
I nostri passi non sono passi.
Sono quello che siamo.

Vento sul canneto
e terra su terra.

Niente di più vero
che del semplice esistere.

Beatrice Niccolai, Futuro Interiore

 

[immagine di Misti ]

[per noi]

29 settembre 2013

 

PER NOI

Per noi
che guardiamo gli alberi
e ci innamoriamo
delle foglie cadenti
perché inciampano come noi
anche sull’aria.

Per noi
che vinciamo solo da perdenti
a sappiamo ridere
dei giochi di luce riflessi
delle onde
senza l’incauto bisogno di sconfiggerle.

Per noi
che preghiamo in silenzio
perché neanche la voce
diventi urto
o offesa al silenzio.

Per noi
che ci addormentiamo
con sogni vivi
mentre quella metà del nero
che ci divora o ci manca,
si placa.

Per noi
è quella preghiera silenziosa
che non ha niente da consacrare
perché l’offesa
– mentre fioriscono gli alberi –
ci ha già perdonati.

Beatrice Niccolai, Fututo Interiore

 

[ immagine Misti ]

[enfance]

28 settembre 2013

ENFANCE

Per ogni volta che un uomo strappa con forza
da indosso i tessuti di un sogno,
per ogni silenzio ancora nascosto
in un pensiero di voci e odori,
per tutte le pure del buio,
per quella pelle che non si lava mai,
nemmeno sotto la pioggia della stagione di una donna,

per disegni che non raccontano,
per le minacce fatte con una carezza,
per occhi che non giocano più,
per segreti che trattengono anche le nuvole,
per la diffidenza che non si cancella,
per un corpo che trattiene l’infamia della violenza.

Per tutto questo,
e per le notti che disegnano
notti anche nella luce del giorno
io non perdono
chi ha strappato di una bambina
il sogno.

Beatrice Niccolai, Futuro Interiore

[immagine dal web]

[in un nido di nodi]

27 settembre 2013

 

IN UN NIDO DI NODI

Ci sono sempre
quelle due ombre
appese agli occhi.

Nulla a che vedere col tempo,
coi ricordi.

Ed è spalancare la vita alla vita
ma socchiudere le finestre dell’esserci
come chi prevede già tempesta.

Rimarcano l’andare del tempo,
le radici del buio
e i fiori lassù, oltre le foglie,
nell’alto.

La vita soccorre i fatti
e medica con altra vita,
tutte le feritoie del tempo.

Mai distratta,
si nasconde la verità
in un nido di nodi
nei capelli.

Beatrice Niccolai, Futuro Interiore

 

[immagine Alex Howitt]

[d’inerzia]

25 settembre 2013

 
D’INERZIA

Cercarmi.

Ecco a cosa avei dovuto abituarmi.
Passare dentro al silenzio delle cose
per comprenderne il significato.

Assistere alla mia disfatta
per diventare arbusto isolato
lontano dal frastuono
dell’indifferenza.

Percepirmi fuori dall’ombra
costruirmi grembo nel deserto
e dissetare le mie radici
come fossi io
albero dei miei paesaggi.

Mi consola in tutto questo
la presenza di un sole che muore
solo per rinascere.

E’ in quel suo esercizio costante ed eterno,
la prova che di vita si può anche vivere
e d’inerzia, come rami nel vento,
danzare.

Beatrice Niccolai, Futuro Interiore

 
[immagine Alex Howitt]
______________

Per gli amici che abitano a Venezia e dintorni:

Sabato 28 settembre 2013, alle ore 20.45, presso l’hotel Antony di Campalto di Venezia, Beatrice sarà presente per una serata di Poesia e non solo….

[come in ogni dopo]

22 settembre 2013

COME IN OGNI DOPO

Corrermi incontro,
di anno in anno
per ricadermi addosso sfinita
come in ogni dopo
aspirando dalla vita, altro tempo.

Essere di casa ovunque
dove verità e sentimenti
sono un bozzolo di crisalide.

Capovolgersi la vita
e guardarsi in profondità
verso l’alto
dove tutto è ancora più grande
e il senso di vuoto,
l’abbraccio di tutte le assenze.

Essere così molto meno di niente:

distesa in un giorno
e fra le ciglia e l’erba
una coccinella come gigante
e una formica per sentinella.

Beatrice Niccolai –  Futuro Interiore  [Stampato in proprio]

 

[immagine dal web]

___________

Beatrice è prima di tutto una cara amica.
Le nostre strade si sono incrociate su Splinder moti anni fa e da allora siamo in contatto.
Questo libro è un dono, un dono recente e prezioso…a breve posterò altre poesie e ve ne parlerò perchè mi ha “toccato” l’anima…in profondità.

[girotondo]

7 settembre 2013

[Grazie, Bea]